Meccanica

Condividi

Per la costruzione di questo robot abbiamo usato un kit standard lego mindstorm senza aver adottato ulteriori modifiche, in alternativa a una soluzione auto costruita. Il professor Giulio Vitale ci ha consigliato l'uso dei kit lego proprio per un approccio più semplice alla robotica didattica; a inizio corso i gruppi erano quattro; siccome questi non erano, a parer nostro, equilibrati si è deciso di unire i due gruppi migliori, così facendo abbiamo intrecciato tutte le ottime potenzialità creando "il robot perfetto".

I due motori li abbiamo posti parallelamente al terreno adoperando la trazione posteriore, è stata impiegata questa tecnica per ottenere maggiore potenza e stabilità sulla salita.

Per la realizzazione del movimento è stato scelto un utilizzo dei cingoli in gomma, il vantaggio di questa scelta, è un maggior attrito e un minor slittamento. Allo stato di questo report non siamo riusciti a realizzare le pinze per poter afferare e quindi salvare la vittima, situta nella stanza rossa.Cercheremo di provvedere alla risoluzione del problema prima che la gara abbia inizio.

La costruzione di questo robot si basa anche sull'estetica, infatti, lo abbiamo strutturato in modo tale da ridurre le dimensioni rendendolo più agile. Sui cingoli sono stati adoperati dei sostegni, presenti nel kit, per tenere in tensione le ruote al suo interno, migliorando il controllo e la portanza.